CUBOX Kiosk

AGB

Tu sei qui

AMBITO DI APPLICAZIONE:

Tutte le vendite e consegne sono disciplinate esclusivamente dalle Condizioni generali di vendita e di consegna di seguito riportate. Effettuare un ordine determina automaticamente la presa in atto e l’espressa accettazione di esse. Non hanno alcuna validità eventuali condizioni generali di vendita e di consegna del committente/acquirente o condizioni diverse dalle presenti. Le nostre Condizioni generali di vendita e di consegna hanno validità anche per tutti i futuri affari, salvo espressa indicazione contraria per iscritto.

 

OFFERTA/STIPULAZIONE DI CONTRATTO/PREZZI:

Tutte le nostre offerte, se in forma scritta, orale o telefonica sono senza impegno e franco magazzino.

Le presenti Condizioni generali di vendita e di consegna nonché la dovuta prestazione, confermata da noi per iscritto, restano intese. Promesse telefoniche, orali o telegrafiche di qualsiasi tipo acquisteranno validità soltanto a seguito di conferma scritta. Soluzioni diverse da ciò non saranno valide. Il contratto sarà considerato concluso solo dopo la ricevuta dell’ordine, confermata da noi per iscritto. Qualsiasi modifica o integrazione al contratto deve essere espressamente approvata da noi in forma scritta. Il committente/acquirente è tenuto a verificare la nostra conferma dell’ordine immediatamente dopo la ricevuta della stessa, successivi reclami non verranno accolti e saranno inefficaci. Nel caso in cui l’oggetto della fornitura sia diverso da quello ordinato, resta inteso ciò che viene definito nella nostra conferma dell’ordine. L’eventuale inefficacia di una disposizione indicata nelle presenti Condizioni generali non intacca la validità delle rimanenti disposizioni.

Tutti i prezzi sono senza impegno e franco magazzino; l’IVA, i costi di imballaggio, caricamento e dell’assicurazione per il trasporto sono spese supplementari e verranno messe in conto in aggiunta. Un’assicurazione per il trasporto viene stipulata soltanto su esplicita richiesta del committente/acquirente e a suo carico. La fattura è redatta in base ai prezzi vigenti il giorno della consegna; abbiamo facoltà di alternare i prezzi se fino al giorno della consegna le condizioni al riguardo (variazione dei salari, degli stipendi e dei costi del materiale) dovessero cambiare. Eventuali sconti accordati o altri ribassi sono validi soltanto per il periodo concordato. Noi, in qualità di venditore, abbiamo il diritto in qualsiasi momento di modificare sconti o altre agevolazioni. Un eventuale rischio di valuta estera cade esclusivamente sulla parte acquirente.

 

CONSEGNA:

I termini e le date di consegna sono da considerarsi approssimativi e non vincolanti, salvo che non sia stato espressamente accordato altro per iscritto. Si possono effettuare consegne parziali. Il termine di consegna inizia a decorrere al più tardi dal momento in cui la conferma dell’ordine viene trasmessa al committente/acquirente nonché dalla data in cui tutte le condizioni commerciali e tecniche legate alla parte acquirente siano soddisfatte. Qualora la data di consegna dovesse essere superata di oltre 10 settimane, il committente/acquirente ha facoltà di fissare per iscritto un’adeguata dilazione del termine di consegna. Se la consegna non dovesse avvenire entro il termine prorogato, la parte acquirente avrà il diritto di rescindere il contratto mediante forma scritta; tale recesso non costituisce alcun diritto al risarcimento danni da parte del committente/acquirente. Tali diritti verranno espressamente esclusi.

In caso di ostacoli involontari o imprevisti, il termine di consegna verrà prorogato per un adeguato periodo di tempo. In caso di forza maggiore e di circostanze al di fuori del nostro controllo, noi, in qualità di venditore, abbiamo facoltà di sospendere l’esecuzione del contratto o di recedere dallo stesso. Il committente/acquirente non può ottenerne il diritto alla sostituzione, alla seconda consegna o a qualsiasi altro risarcimento. Non appena comunichiamo al committente/acquirente che l’oggetto della fornitura è pronto per la spedizione ovvero pronto per essere ritirato, lo stesso è obbligato a ritirarlo o a farselo consegnare entro e non oltre 14 giorni dalla data di comunicazione. Se la merce non viene presa in consegna nell’arco di tale periodo di tempo, abbiamo il diritto di immagazzinarla a nostra discrezione e a spese, rischio e pericolo del cliente, e di mettere in conto i costi di immagazzinamento sostenuti di almeno € ………….. o di vendere l’oggetto della fornitura. Nell’ultimo caso il committente/acquirente non avrà alcun diritto all’esecuzione del contratto o alla rivendicazione di qualsiasi risarcimento danni. Ciò non comporta una modifica del termine di pagamento. Per merce consegnata su palette di carico si mette in conto un deposito per le palette, come anche per eventuali servizi per recuperarle. L’imballaggio viene fatturato separatamente e non recuperato da noi, in qualità di venditore.

Quanto al trasporto, il committente/acquirente deve immediatamente provvedere allo scarico dei mezzi. Scaricare significa depositare la merce in un’adeguata zona di deposito individuata dal committente/acquirente direttamente a fianco del mezzo.

                                   

PASSAGGIO DEL RISCHIO:

La fornitura avviene a rischio e a spese del committente/acquirente, anche qualora noi, in qualità di venditore, avessimo sostenuto in via eccezionale le spese di spedizione e le spese per la consegna, o se la fornitura avviene da un luogo diverso da quello dell’adempimento. Spedizioni di ritorno sono sempre a spese e a rischio del committente/acquirente. La fornitura è compiuta non appena la merce ovvero l’oggetto della fornitura è stata/o consegnata/o allo spedizioniere o al vettore. Se il committente/acquirente rinuncia a un controllo approfondito/a un’ispezione approfondita della merce da prendere in consegna, accetta espressamente l’assenza di vizi della merce ovvero dell’oggetto della fornitura.

 

GARANZIA/RESPONSABILITÀ:

Il committente/acquirente è obbligato a denunciare vizi palesi tempestivamente a seguito della presa in consegna, vizi nascosti o altri difetti entro e non oltre 14 giorni dopo la presa in consegna mediante lettera raccomandata. Se la denuncia dei vizi non avviene entro i termini stabiliti, noi, in qualità di venditore, decliniamo qualsiasi responsabilità, il che vale anche per modifiche alla merce ovvero all’oggetto della fornitura, effettuate di propria iniziativa dal committente/acquirente. Ogni risarcimento danni che potrebbe eventualmente ricadere su di noi , in qualità di venditore, per qualunque motivo giuridico, è espressamente escluso. Altrettanto esclusa è la denuncia di eventuali vizi o reclami dopo l’elaborazione di anche una sola parte dell’oggetto della fornitura. Possiamo provvedere all’eliminazione dei vizi, che spetta al committente/acquirente, ritoccando la merce difettosa direttamente sul luogo, facendoci rinviare la merce difettosa o parti difettose al fine di apportare ritocchi, con le spese di trasporto non a carico nostro, oppure cambiando le parti difettose. I costi accumulati saranno da sostenere interamente dal committente/acquirente. Qualora i vizi fossero di importanza secondaria, riparabili o irreparabili, possiamo concedere un abbuono sul prezzo anziché eliminare i vizi.

Un’eventuale eliminazione dei vizi effettuata da noi, in qualità di venditore, non ha conseguenza sulla durata della garanzia legale, il che significa che dal momento in cui si provvede a un tentativo di eliminare i vizi, il periodo di garanzia non si prolungherà nuovamente per l’originale durata della garanzia legale o di quella pattuita. Il committente/acquirente non può chiederci il rimborso spese per aver eliminato i vizi in autonomia. Noi, in qualità di venditore, decliniamo qualsiasi responsabilità per eventuali danni ritardati legati ai vizi, salvo nei casi di dolo; in tal caso, l’onere della prova ricadrà sul committente/acquirente. La restituzione della merce o di parti di essa a noi, in qualità di venditore, al fine di ritocchi o cambio merce, necessita una nostra previa conferma scritta. Se il committente/acquirente è un rivenditore, quest’ultimo è obbligato a precisare contrattualmente nelle sue condizioni eventuali diritti al risarcimento per danno da prodotti difettosi, in quanto tali diritti possano essere esercitati nei nostri confronti, in qualità di venditore. Nel caso di inosservanza di tale obbligo, il rivenditore sarà tenuto da noi al completo risarcimento, se tale diritto dovesse legittimamente essere esercitato nei nostri confronti. Qualora vi fosse una garanzia, la fattura dovrà comunque essere saldata e l’inadempimento del pagamento del prezzo d’acquisto da parte del committente/acquirente costituisce un illecito. Qualsiasi compensazione, legata ad eventuali contropartite da parte del committente/acquirente indirizzate a noi, viene espressamente esclusa.

Eventuali dimensioni, indicazioni del peso o di qualità elencate in cataloghi, opuscoli, liste, indicazioni di quantità, istruzioni per l’uso, ecc. o contenute in immagini sono, come anche campioni e provini, soltanto valori indicativi. La consultazione da parte dei collaboratori della nostra impresa o di parti contraenti della nostra impresa è senza impegno.

La responsabilità per danni materiali che risultano da un prodotto difettoso viene esclusa in conformità dell’ art. 9 della legge sulla responsabilità per danno da prodotti difettosi (Produkthaftungsgesetz), nonché per tutte le imprese coinvolte nella produzione, importazione e distribuzione.

Il committente/acquirente si obbliga a conservare tutta la documentazione in materia, necessaria per valutare e respingere richieste di risarcimento per danno da prodotti difettosi, per almeno 10 anni, e a fornircela su richiesta. Ciò include innanzitutto la prova di consegna dell’esclusione della responsabilità per l’intera catena di distribuzione.

 

RISERVA DI PROPRIETÀ:

Ci riserviamo la proprietà della merce consegnata sin al pagamento integrale di tutti i crediti in essere e di quelli dovuti in futuro derivanti dal rapporto commerciale. Il committente/acquirente cede a noi i suoi diritti, legati ad una eventuale rivendita della merce da noi consegnata, pari al valore del nostro importo fatturato fino al completo adempimento dei suoi obblighi nei nostri confronti, e si obbliga a custodire a parte e a nostro nome ovvero a corrisponderci il ricavato ottenuto dalla vendita della merce con riserva di proprietà. Un’eventuale custodia di tali importi avviene a titolo fiduciario ed è da evidenziare in modo chiaro per terzi. Il committente/acquirente è obbligato a portare immediatamente a nostra conoscenza, in qualità di venditore, qualsiasi accesso da parte di terzi e ad adottare tutte le misure a disposizione al fine della tutela della riserva di proprietà. Il committente/acquirente è obbligato, inoltre, a immagazzinare la merce con riserva di proprietà a parte e a contrassegnare su essa la nostra riserva di proprietà; tutte le relative spese sono a carico della parte acquirente. Noi, in qualità di venditore, abbiamo facoltà o di rescindere immediatamente il contratto o di ritirare la merce di nostra proprietà o di chiedere ulteriori garanzie (per esempio garanzia bancaria), se si dovessero presentare circostanze che possano rendere più difficile la recuperabilità del prezzo d’acquisto o compromettere la riserva di proprietà. Nel caso in cui il committente/acquirente trasformi la merce da noi consegnata in un oggetto nuovo, viene escluso il passaggio del diritto di proprietà in capo ad esso. Noi, in qualità di venditore, restiamo proprietari anche della merce trasformata in un oggetto nuovo, per lo meno pari al valore dei crediti che spettano a noi. La riserva di proprietà sussiste anche se noi, in qualità di venditore, aggiungiamo singoli crediti a una fattura corrente e se il saldo è stato confermato.

 

PAGAMENTO:

Salvo diverso accordo, l’importo della fattura dovrà essere pagato immediatamente a seguito della fatturazione. Il pagamento dovrà essere effettuato in contanti e senza alcuna detrazione. Pagamenti rateali o in acconto sono da calcolare sempre in base al debito più vecchio. Se il committente/acquirente salda una fattura legata a uno scopo specifico, noi, in qualità di venditore, abbiamo comunque il diritto di mettere tale pagamento in conto di una fattura più vecchia non ancora saldata. Al committente/acquirente non è consentito trattenere pagamenti a causa di eventuali garanzie o di qualsiasi altra contropartita non riconosciuta da noi, e il committente/acquirente rinuncia all’eccezione di contropartite. In caso di ritardo del pagamento, con riserva della rivendicazione di ulteriori richieste di risarcimento, verranno fissati interessi di mora di almeno il 12 % all’anno; noi abbiamo facoltà di capitalizzare gli interessi di mora a cadenza trimestrale. Se gli interessi per crediti in conto corrente praticati dalle banche dovessero risultare in interessi più alti, noi, in qualità di venditore, possiamo avvalerci della opzione in merito derivante dal diritto al risarcimento e chiedere gli interessi più alti. In caso di ritardo del pagamento, il committente/acquirente si obbliga, inoltre, espressamente a sostenere le spese preprocessuali legate ai costi per il patrocinio di un avvocato nonché le tariffe connesse all’incarico da parte nostra di un’agenzia di riscossione. Se il committente/acquirente dovesse essere in ritardo con il pagamento di anche una sola fattura, scade immediatamente anche il termine di adempimento di eventuali ulteriori dovuti.

Se il committente/acquirente dichiara unilateralmente il suo recesso dal contratto o se rifiuta di effettuare la presa in consegna ovvero il ritiro dell’oggetto della fornitura, scade, nel caso in cui noi chiediamo l’adempimento, immediatamente il termine di pagamento anche senza separata emissione della fattura. Noi, in qualità di venditore, siamo tuttavia liberi di chiedere al posto del adempimento del risarcimento una tassa di cancellazione pari al 20 % dell’ammontare dell’ordine lordo. Si esclude espressamente l'esercizio della discrezionalità giudiziaria relativo alla tassa di cancellazione. In caso di ritardo del pagamento, noi, in qualità di venditore, abbiamo anche facoltà di rescindere il contratto di vendita previo avviso scritto fissando una dilazione del termine di 14 giorni, e di pretendere la restituzione di tutta la merce immagazzinata presso il committente/acquirente e consegnata da noi, in qualità di venditore, dal valore pari all’importo della fattura non ancora saldato; il committente/acquirente sarà obbligato a restituire la merce. Noi, in qualità di venditore, abbiamo ugualmente il diritto di recedere dal contratto e di chiedere una tassa di cancellazione pari al 20 % dell’ammontare dell’ordine lordo, se non si effettuano o se si effettuano solo in parte i pagamenti anticipati come concordato. I costi del trasporto di ritorno sono a carico del committente/acquirente. Noi, in qualità di venditore, fermo restando le nostre persistenti richieste di risarcimento, abbiamo facoltà di sospendere ovvero di posticipare altre forniture derivanti da un rapporto contrattuale esistente sino al pagamento dei crediti in essere.

In caso di ricorso al tribunale in conseguenza di un ritardo del pagamento nonché in caso di apertura di una procedura di insolvenza relativa al patrimonio del committente/acquirente, scade immediatamente il termine di adempimento di tutti i crediti in essere.

 

FORO COMPETENTE E LUOGO DI ADEMPIMENTO:

Qualsiasi controversia insorta dal rapporto commerciale è devoluta al Tribunale di Leoben, Austria, competente in materia, luogo di adempimento ed esclusivo foro competente. Noi, in qualità di venditore, siamo liberi di rivolgerci anche al tribunale competente per il committente/acquirente.

 

LEGGE APPLICABILE:

Il presente rapporto contrattuale è regolato espressamente ed esclusivamente dalla legge austriaca, con l’espressa esclusione dell’applicazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti per la vendita internazionale di beni nonché di disposizioni legislative di un altro Stato. Anche nel caso in cui una controversia si dovesse disputare in un tribunale nello Stato del committente/acquirente, la legge applicata sarà espressamente quella austriaca.

 

TUTELA DEL CONSUMATORE:

Se le presenti Condizioni di vendita e di consegna si concludono con un consumatore ai sensi delle esistenti leggi sulla tutela del consumatore (KSchG, ABGB), le presenti Condizioni di vendita e di consegna avranno validità soltanto ai sensi e secondo l’ammissibilità di tali leggi sulla tutela del consumatore. Nel caso in cui ambedue le parti siano imprenditori, le disposizioni di tali leggi sulla tutela del consumatore non verranno applicate ovvero saranno espressamente escluse in questo caso.

 

ALTRE DISPOSIZIONI CONTRATTUALI:

Più committenti/acquirenti assumono in solido la responsabilità per tutti i debiti derivanti da un contratto di vendita.

Il committente/acquirente dà espressamente il suo consenso affinché noi possiamo salvare, trattare, trasmettere e usare per scopi pubblicitari tutti i dati contenuti nel contratto con strumenti informatici.

Il committente/acquirente si obbliga a comunicarci immediatamente, ma al più tardi entro e non oltre 14 giorni, un cambiamento dell’indirizzo ovvero della sede aziendale, della ragione sociale nonché un cambiamento della forma giuridica presentando un aggiornato estratto dal registro delle imprese.